ANALISI: Falsa ripartenza

21/01/2020 21/01/2020 • Autore: Patrizia Venclani

La giunta regionale rivede alcuni punti della tanto contestata nuova legge sull’Edilizia residenziale pubblica e rimette in discussione anche il relativo regolamento. Ma al prezzo di ulteriori disomogeneità e lasciandone intatto l’impianto complessivo.

Clicca sull’immagine sottostante per leggere l’articolo intero.

Falsa Ripartenza

Nel luglio 2019 hanno trovato una prima applicazione le norme contenute nella nuova legge regionale sull’Edilizia residenziale pubblica[1] (Erp), ne abbiamo parlato qui. Quattro mesi dopo, la giunta rivede alcuni punti molto contestati dagli inquilini organizzati e approva alcune modifiche[2]. Questa prima attuazione della legge, infatti, ha portato sconquasso in migliaia di famiglie inquiline Erp che hanno ricevuto preavvisi di sfratto e vertiginosi aumenti dei canoni d’affitto, e turbato anche molte famiglie in attesa che hanno visto sfumare la possibilità di accedere ad alloggi consoni alle proprie possibilità economiche.