WORKING PAPER: Fuori di casa. L’edilizia residenziale pubblica in Veneto dopo la legge regionale n. 39/2017

10/12/2019 10/12/2019 • Autore: Patrizia Veclani e Remi Wacogne

OCIO, attraverso la penna di Patrizia Veclani e Remi Wacogne, ha contribuito al “Rapporto sulle città 2019” di Urban@it (Centro nazionale di studi per le politiche urbane), con un’analisi dell’impatto della nuova legge regionale sull’edilizia residenziale pubblica in Veneto

Abstract

AbstractI centri storici italiani vedono da anni allargarsi un fronte civico accomunato dalla volontà di contrastare il turismo di massa, e dall’altro dalla richiesta di nuove politiche per la residenza, e in particola e per la casa. Storicamente al centro delle politiche di welfare, alle quali fa ecco a sua volta l’SDG 11 Città e comunità sostenibili, l’edilizia residenziale pubblica appare del resto minacciata su più fronti. Questo contributo, frutto dell’esperienza maturata dall’Osservatoriocivicosulla casa e sulla residenza (Ocio) di Venezia, intende confrontare il quadro normativo e istituzionale per l’edilizia residenziale pubblica in Veneto con il contesto sociale del suo capoluogo. A pochi mesi dall’entrata in vigore della nuova legge regionale (n. 39/2017), la sua applicazione sta suscitando forti tensioni, in un ambito peraltro già fragile. Il contributo si propone in un primo momento di analizzare la normativa regionale veneta e di metterne in luce le principali caratteristiche. Si tratterà poi di anticipare ilpotenziale impatto di una sua pienaapplicazione nel caso di Venezia, facendo riferimento anche alle diverse iniziative cittadine già in atto per contrastarla. Sarà quindi possibile proporre una lettura critica delle politiche per la casa in esserein Veneto.

Testo completo

A questo link trovi il testo completo del contributo di OCIO alla rivista.